La Scuola in Ospedale

La particolare offerta formativa che si sviluppa attraverso la scuola in ospedale e l’istruzione domiciliare contribuisce a tutelare e coniugare due diritti costituzionalmente garantiti: quello alla salute e quello all’istruzione, rivolti a una fascia di alunni in difficoltà. Tale intervento educativo si colloca nella cornice più ampia di azioni mirate a prevenire e contrastare la dispersione scolastica, nonché a facilitare il reinserimento nel contesto scolastico tradizionale.
Tre sono i livelli in cui si declina il servizio:

• scuola in ospedale;
• istruzione domiciliare;
• interventi di formazione.


Scuola in ospedale


La scuola in ospedaleLa scuola in ospedale configura un’offerta formativa decisamente peculiare, per destinatari (alunni ospedalizzati) e modalità di erogazione. Nata da un’esperienza episodica sulla base della disponibilità e volontà di singoli operatori e istituzioni, nel tempo è diventata una struttura con una sua precisa identità, facilmente riconoscibile e realmente integrata. Oggi è diffusa in tutti gli ordini e gradi di scuola e nei principali ospedali e reparti pediatrici del territorio nazionale.
Tale intervento è volto ad assicurare agli alunni ricoverati pari opportunità, mettendoli in condizione, ove possibile, di proseguire lo sviluppo di capacità e competenze al fine di facilitare il loro reinserimento nei contesti di provenienza e di prevenire eventuali situazioni di dispersione scolastica. Questa è la funzione  fondamentale del docente in ospedale che, oltre a garantire un “ponte” tra la famiglia e l’ospedale, ha anche il delicato compito di promuovere il diritto all’istruzione in un contesto così delicato e complesso.

Attraverso il portale è possibile accedere alla visualizzazione delle sezioni scolastiche operanti nelle Regioni italiane e della relativa offerta formativa.
Inquadramento storico e normativo
Il modello educativo della scuola in ospedale





Istruzione domiciliare


Istruzione domiciliareIl servizio di istruzione domiciliare costituisce un ampliamento dell'offerta formativa Scuola in Ospedale, riconoscendo ai minori malati – ove necessario - il diritto-dovere all'istruzione anche a domicilio. Con la riduzione dei periodi di degenza ospedaliera, seguita all'approvazione del Piano Sanitario 2002-2004, oggi, anche nei casi più gravi, si tende a rimandare a casa il bambino o il ragazzo, continuando a seguirlo in day-hospital per tutto il periodo della cura. In questi casi, a seguito dell’approvazione di uno specifico progetto, il minore impossibilitato alla frequenza scolastica per almeno 30 giorni può essere seguito direttamente a casa da uno o più docenti.
Procedura
Realtà attuale e prospettive
Vademecum istruzione domiciliare
Corso Istruzione Domiciliare MIUR




Interventi di formazione


Interventi di formazioneA integrazione dei servizi di Scuola in Ospedale e Istruzione Domiciliare si organizzano interventi di formazione a più livelli, rivolti sia al personale docente che a quello amministrativo.
Ideati per fornire un addestramento ad hoc alle risorse coivolte nelle attività (per molti aspetti straordinarie) di Scuola in Ospedale, essi mirano ad ottimizzarne la preparazione specifica rispetto alle criticità tipiche dei contesti in questione, migliorando quindi costantemente il servizio reso all'utenza finale.
Gli interventi programmati saranno debitamente pubblicizzati nella sezione "News" di questo portale.